Ultimo Aggiornamento
Homepage | Mappa | Contatti | Faq | Modifica i tuoi dati | Cookie Policy
Il Documento di programmazione economico-finanziaria,
varato dal Consiglio dei ministri il 28 giugno 2007
è racchiuso in 145 pagine e diviso in nove capitoli.
Ecco, in estrema sintesi, i contenuti, che maggiormente interessano la famiglia.
    Equità sociale. Politiche di sostegno al reddito con incremento degli assegni per l'infanzia, interventi fiscali per gli incapienti, ripresa del progetto di Reddito minimo d'inserimento. Aumento dei servizi per l'infanzia, in particolare degli asili nido. Costruzione del Sistema informativo dei servizi sociali. Attuazione di un piano triennale d'edilizia abitativa. Rafforzamento della lotta alla droga, sviluppo delle politiche per i diritti e le opportunità per l'infanzia e l'adolescenza. Promozione di politiche d'inclusione sociale degli immigrati.
    Famiglia e figli. Sostegno al reddito dei nuclei meno abbienti, agevolazione dell'accesso ai servizi per le famiglie numerose anche attraverso la revisione dell'Isee, conciliazione delle responsabilità familiari con il lavoro, tramite la nascita di nuovi asili nido. Riduzioni dell'onere prima casa. Si punta ad un unico istituto a sostegno delle famiglie con minori che riunifichi detrazioni Irpef e assegni al nucleo familiare e si configuri come una dote fiscale per il figlio, indipendentemente dallo status lavorativo dei genitori. Previsti nuovi servizi socio-educativi per l'infanzia con nuovi asili nido e di sostegno alla genitorialità e all'inclusione sociale. Riforma della legge 53/2000 sui congedi parentali.


27 Giugno 2007
. Il Consiglio direttivo del Forum delle associazioni familiari ha incontrato un nutrito gruppo di parlamentari di entrambe gli schieramenti (erano presenti esponenti di An, Fi, Margherita, Udc e Udeur) per riflettere sulle ormai prossime scadenze di Dpef e Finanziaria e su quali spazi trovare in questi provvedimenti per le politiche familiari.
    Comune è stata la preoccupazione per il troppo poco che si fa per le famiglie, lasciate sole e senza sostegni nell’espletamento della loro funzione sociale e di qui l’interesse dei parlamentari per il pacchetto di proposte che il Forum ha presentato (dalle deduzioni fiscali per i figli a carico, agli assegni familiari, dalla revisione  dell’ISEE alle politiche tariffarie, da politica per la casa e Ici al lavoro  precario, ai tempi del lavoro e tempi della famiglia, al lavoro familiare, dai servizi per la prima infanzia alle adozioni internazionali, alla scuola, alle pensioni).
    Un primo obiettivo sembra già raggiunto con il recepimento nel Dpef della riduzione dell’Ici sulla prima casa e gli assegni familiari per gli incapienti. C’è invece molto da lavorare sulla fiscalità che per la famiglia è sostanzialmente all’anno zero. Ed è proprio sull’equità fiscale che in questi mesi di elaborazione della Finanziaria Forum e parlamentari lavoreranno per piccoli gruppi così  da mettere a punto le singole proposte.
    Si inaugura così un nuovo stile di lavoro tagliato sui reali bisogni delle famiglie e commisurato ai tempi ed al linguaggio della politica.


Il documento presentato ai parlamentari

Le proposte del Forum alla Conferenza di Firenze
--> pacchetto famiglia
--> riforma consultori familiari
--> fisco
--> riforma Isee
--> tariffe
--> famiglia e lavoro
--> lavoro familiare
--> pensione per persone con compiti di cura
--> famiglia e scuola
javodv